Cosa vedere a Genova in un giorno: itinerario a piedi

by Francesca Basso
cosa-vedere-a-genova-in-un-giorno

Se ti stai chiedendo cosa vedere a Genova in un giorno, sei capitat* nel posto giusto! Ho preparato un itinerario a piedi per un giro immersivo nella mia meravigliosa città. Gambe in spalla! Ci sarà da camminare e da meravigliarsi.

Intanto qui ti racconto i quartieri di Genova in modo che tu possa orientarti nella scelta su dove dormire.

Premessa: per una local innamorata della sua città é complicato racchiudere tutto in una giornata ma riusciremo comunque scoprire delle chicche!

cosa-vedere-a-genova-in-un-giorno

Cosa vedere a Genova in un giorno: colazione e mattinata

Iniziamo dalla colazione, il carburante per una giornata alla scoperta della Superba.

Parti da una delle “strade nuove” oggi Patrimonio Mondiale UNESCO: la cinquecentesca Via di Strada Nuova (o Via Garibaldi).

Per una giornata da veri genovesi é quasi un obbligo ordinare cappuccino e focaccia (rigorosamente da inzuppare).

Dove? Da Cambi Café, un posticino intimo e quasi nascosto, in cui il tempo sembra essersi fermato e dove la gentilezza la fa da padrona.

Sarai circondat* dai meravigliosi Palazzi dei Rolli.

Se hai un po' di tempo il mio consiglio é quello di visitare Palazzo Rosso o Palazzo Nicolosio Lomellino

Procedi in direzione Piazza Portello e prendi l’ascensore barocco che ti porterà alla panoramica Spianata Castelletto (avrai Genova ai tuoi piedi).

cosa-vedere-a-genova-in-un-giorno-carmine

Proseguiamo percorrendo Corso Carbonara per raggiungere il quartiere del Carmine. Imperdibile Piazza della Giuggiola con il suo albero di giuggiole, il più antico della città, e piazza San Bartolomeo dell’Olivella. Passeggia tra i dolci vicoli: Vico dello zucchero, Vico del cioccolatte.

Scendi verso Piazza dell’Annunziata e percorri via Balbi. A metà, sulla tua sinistra rimarrai stupit* nell’incontrare uno degli angoli più suggestivi e affascinanti di Genova: Piazza dei Truogoli di Santa Brigida.

E poi Via Pre, tra botteghe storiche e negozi multietnici e la famosa Via del Campo, con una sosta al museo dedicato ai cantautori genovesi e uno sguardo alla finestra in cui abitava la “graziosa” cantata da Fabrizio De André.

Cosa vedere a Genova in un giorno: pranzo e pomeriggio

Arrivat* in Piazza Fossatello, quasi certamente con un certo languorino, ti propongo due opzioni:

  • Puoi resistere ancora un po’ e proseguire per via di Fossatello e via San Luca

Il punto di ritrovo sarà comunque Piazza Banchi, da cui parte la seconda parte del nostro giro del centro storico.

Scopri la maestosa Basilica di Santa Maria delle Vigne con il tour insolito di Kalatà (se hai più di un giorno a disposizione).

Raggiungi la Cattedrale di San Lorenzo, duomo della città, passando per Campetto e via di Scurreria.

Dritta local: entra da OVS e dall'Antiquario a Campetto per stupirti (con il naso all'insù)

Dopo aver percorso via San Lorenzo in Salita, arriverai a Piazza Matteotti. Intorno a te Palazzo Ducale, la Chiesa del Gesù, il palazzo dell’arcivescovado e alle tue spalle la scenografica Piazza De Ferrari.

Raggiungi poi una delle porte della città, Porta Soprana; a due passi la Casa di Colombo.

Passando per via di Ravecca, raggiungi poi Campo Pisano, una delle piazze nascoste della città. Suggestiva e misteriosa.

La leggenda narra che qui vennero imprigionati migliaia di pisani dopo la vittoria dei genovesi nella Battaglia di Meloria del 1284.

Si dice che qui di notte si sentano ancora le urla dei soldati lasciati morire.

Il giro prosegue sulla collina di Castello: visita la chiesa di Santa Maria di Castello e, se ci sono visite disponibili, non perderti il meraviglioso chiostro.

Da qui in poi inizia l’ultima parte della scoperta di Genova: perdersi nei vicoli.

Abbiamo fatto un bel giro ma, arrivati a questo punto, la cosa migliore che tu possa fare per scoprire la Superba é perderti facendoti guidare dall’istinto, respirare l’atmosfera dei caruggi e concludere la giornata con un’ottima cena tipica (qui tutti i miei suggerimenti).

Ti lascio però alcuni spunti: Via dei Giustiniani, Piazza delle Erbe, Via Canneto il Lungo, Via di Scurreria, Piazza Lavagna, Via della Maddalena.

Che ne dici? Ci vediamo a Genova?

Se questo articolo ti é stato utile, portalo sempre con te.

Se vuoi scoprire di più su Genova e la Liguria, seguimi su Instagram

A presto,

Francesca

0 comment
2

You may also like

Leave a Comment

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy